Arno Atlas | Seconda Edizione | Speciale 4 Novembre 1966

ARCHIVIO

Vi ricordate Arno Atlas?

Era il 2013 quando iniziammo, insieme a Giulio Aldinucci, un percorso di mappatura sonora dell'Arno, della sua storia sociale, del suo ecosistema complesso, delle geografie emotive dei molti che l'hanno vissuto e continuano, in qualche modo, a frequentarlo. Perchè l'Arno, a Firenze, è spina dorsale, è limite, è croce e delizia della città, il Fiume è vivo, risuona, ci parla, a volte sussurra, a volte urla. A volte è torrente, a volte è un inarrestabile gorgo melmoso che fa paura.

Così, quest'anno, in occasione del 50mo anniversario dell'Alluvione di Firenze, torniamo ad ascoltarlo o piuttosto torniamo a raccontare Firenze attraverso il suo fiume.

Lo facciamo a modo nostro, con la seconda edizione di Arno Atlas e questa volta vogliamo raccontare l'alluvione oltre le azioni di spontaneismo di cui ormai conosciamo il mito, oltre gli angeli del fango, vogliamo raccontare l'emergenza come forza propulsiva di nuovi capitoli nella produzione culturale e scientifica fiorentina: la nascita della scienza contemporanea del restauro, i nuovi movimenti radicali a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta.

tag
Ph. Courtesy Piero Frassinelli

La serie completa di Arno Atlas andrà in onda dal 31 ottobre al 4 novembre su Tre Soldi di Radio 3 RAI, dalle 19:45 alle 20:00.

Ecco il programma:

31 ottobre | Arno Atlas | (eco)sistema complesso
1° novembre | Arno Atlas | Cinque Metri sotto l'Arno
2 novembre | Arno Atlas | Abbecedario d'acqua

NUOVI EPISODI
3 novembre | Arno Atlas | 1966 L'emergenza del restauro moderno
Con la partecipazione di:
Franca Falletti, direttrice della Galleria dell'Accademia di Firenze dal 1992 al 2013
Giorgio Bonsanti - storico dell'arte e Direttore dell'Opificio delle Pietre Dure dal 1988 al 2000
Magnolia Scudieri - Ex Direttrice del Museo di San Marco
Marco Ciatti - Soprintendente dell'Opificio delle Pietre Dure
Un viaggio nella chimica e la filosofia del restauro contemporaneo, un viaggio durato cinquanta anni, dall'emergenza dell'alluvione con la nascita della moderna scienza del restauro alla pratica attuale, per scoprire cosa si è stato fatto e si continua a fare, cosa è oggi possibile e cosa si accetta di non poter fare con le vittime cultuali del 1966: affreschi, tavole, dipinti, codici, libri...


4 novembre | Arno Atlas | 1966 Alluvione e Avanguardie
Con la partecipazione di:
Piero Frassinelli - architetto
Adolfo Natalini - architetto
Valentina Gensini - direttrice scientifica del Museo del Novecento di Firenze
Il 1966 fu un anno mirabilis nel mondo e a Firenze, dove nonostante l'alluvione emersero iniziative di rinascita contemporanea - con la sfida di Carlo Ludovico Ragghianti e il suo Museo Internazionale di Arte Contemporanea - movimenti di ricerca artistica - si iniziava a sperimentare con la parola, il suono, il corpo - e gli architetti radicali si affermavano come una delle esperienze d'avanguardia più interessanti del Secondo Novecento. Sebbene il richiamo del passato si fosse rinvigorito dopo l'alluvione, con il mito del ritorno all'antico splendore, dal basso emergevano le prime istanze contemporanee che sarebbero sfociate negli Anni 70.


Arno Atlas II è prodotto da Radio Papesse nell'ambito del PROGETTO RIVA.
L'intera serie sarà in ascolto dal 22 Novembre a Le Murate. Progetti Arte Contemporanea.

tag

Il Progetto RIVA promuove un’indagine inedita e commissiona interventi e ricerche artistiche dedicate al fiume Arno, con la direzione artistica di Valentina Gensini e la partnership di Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Tempo Reale e la Fondazione Studio Marangoni, in occasione del cinquantesimo anniversario dell’alluvione.




tag

Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
OK, ho capito