Panphonia

Süden Radio #3

SONORA

Dal 2013, Pietro Bonnno e Fabio Lattuca - Vacuamœnia - investigano ed esplorano attraverso il suono i molti villaggi rurali costrutiti nel Mezzogiorno italiano in epoca fascista ed in seguito completamente abbandonati. Rovine di una colonizzazione interna, vuoti distopici che portano le tracce violente della storia, luoghi fuori posto. Ascoltiamo il fischiare del vento, finestre che sbattono, un temporale in lonananza, insetti, le risonanze metalliche di utensili abbandoati...silenzio, un silenzio pieno di suono.

 

Panphonia  ci riporta sull'altro lato di ogni migrazione: ci fa immergere in ciò che resta quando le persone vanno via, quando l'immaginazione spinge a rischiare tutto in cerca di una vota migliore. È un lavoro che parla dei possibili risultati di una negoziazione fra i desideri degli individui e un definito campo di possibilità.

 

"Panphonia, è il suono del tutto, un tutto circolare che esce e ritorna nella realtà che lo ha generato. È una composizione elettroacustica basata su field recordings, è un lavoro che nnasce per considerare come azioni demiurgiche il lato interno ed esterno della materia.
Fuori dal corpo dei Borghi - i villaggi rurali costruiti durante il fascismo in Sicilia - il paesaggio transitorio rioccupa il luogo, steso sul confine come una sinfonia di suoni il cui corpo e la cui forma sono negli stessi materiali che distruggono gli organi dei Borghi, gli edifici che ritornano sulla terra. razie alla ripresa panoramica e all'uso dei icrofoni a contatto, nella ocmposizione viene combinata una doppia dimensione rappresentativa che fa incontrare il compositore e l'ascoltatore in un monte che è il fulcro dei due mondi."
(Vacuamœnia)

 

 

Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
OK, ho capito