Joao Ribas - From the archive to the Cloud

Taking care of images

INTERVISTE

Joao Ribas è curatore del MIT List Visual Art Center a Cambridge, Massachusetts. Lo abbiamo incontrato lo scorso marzo a Milano, in occasione di MIART – la fiera d’arte contemporanea diretta da Vincenzo De Bellis – dove ha preso parte, insieme a Marta Gili (Jeu de Paume, Parigi), independent curator Daniel McClean and Barbara Casavecchia, al dibattito su The Ethic(s) of Images. Contemporary Perspectives on Reality, Representation and Realisms

 

Thomas Hirschorn, Touching Reality, 2012, video.

 

Cosa accade alle immagini, in termini di circolazione e riproduzione:

  • nel più recente scenario post-TV dominato dalla frammentazione di riproduzione e consumo di Youtube
  • quando la memoria è tutto ciò che abbiamo costruito per arginare l’ansia di non sapere cosa sia memorabile
  • quando gli algoritmi sostituiscono l’etica
  • quando le azioni - il sorting e il searching - sono antitetiche così come ontologicamente lo sono le versioni analogiche e digitali di un archivio
  • quando l’autenticità delle immagini è decisa dagli utenti
  • se ripieghiamo l’intera nostra conoscenza nella metafora volatile del Cloud
  • quando i social media impongono e agevolano nuovi modelli di circolazione delle immagini?
  •  

Abbiamo cercato di parlare di tutti questi interrogativi soprattutto in relazione alla pratica artistica e curatoriale, nel terreno comune dove si incontrano i lavori di Pierre Nora, David Joselit, Hito Steyler, Thomas Hirschhorn e Wolfgang Pauli. 

 

La musica che accompagna questa conversazione è di Ongaku2, di Umin @Bad Panda Records e di Johnny Ripper, ascoltabile su Free Music Archive.
 

Questo sito utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
OK, ho capito